L’ALASSINO

L’ALASSINO, il numero 0 – 1961

L’ALASSINO, il mensile di attualità, vita cittadina e tradizione dell’Associazione Vecchia Alassio iniziò la sua naturale gestazione poco dopo la fondazione dell’Associazione, fino a divenire pubblicazione registrata nel 1962.
Il primo direttore fu Mario Scofferi.
A lui succedette nel 1970 Fausto Buffarello, che rimase in carica fino al 2005.
Quindi fu la volta di Emanuele “Nello” Aicardi, che nel 2011 cedette la carica a Roberto Pizzorno.
Dal 2014 la carica è stata ricoperta da Ilaria Falcone, fino a fine 2021.
Dal 2022 la direzione è affidata a Matteo Paoletti.

L’ALASSINO accompagna e testimonia gli avvenimenti di cronaca locale contando sul sostegno dei lettori locali e dei tanti affezionati abbonati che seguono le vicende di Alassio da ogni parte del mondo.
Attraverso le pagine de L’ALASSINO si è sempre cercato di dare voce anche a ciò che poteva risultare scomodo o indigesto all’amministrazione cittadina, ed è memorabile la definizione del Maestro Richero, che vedeva il giornale come “l’articiocca in t’u cü de l’amministrassiùn”.

Il mensile di Alassio ospita alcune rubriche fisse, appuntamento atteso dai lettori. Tra le più attese:

  • Cronaca di Andate – di Luca Caravella. Satira socio-politica locale a cura del prof. Andrea Gallea.
  • Un ricordo per… – fotografia delle genti di Alassio che fu, in cui ogni volta ritrovare nomi, volti e storie è un tuffo nella memoria.
  • Il Cannocchiale – avventure di alassini nel mondo, a cura di Maddalena Canepa.
  • Le Pagine del Comandante… – pagine di mare e di storia a cura del comandante GianCarlo Cerutti
  • Cronache e Racconti alassini tratti dalle riceche d’archivio del prof. Giovanni Puerari.

Per lunghi anni il prof. don Natale Tedoldi, a suo tempo direttore dell’Osservatorio Don Bosco, ci ha tenuti informati sulla Meteorologia Alassina con la rubrica “Alassio Meteo”.
Ringraziamo don Tedoldi con affetto e nostalgia.